___Sostieni il Forum___
Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

I postatori più attivi del mese
Antunna
 
MaX
 
Fratecipolla
 
Lonewolf
 
Doneflea
 
Simone
 
Erka80
 
Linneo
 
Stefani_Sergio
 
Daniele
 

I postatori più attivi della settimana
Antunna
 
Fratecipolla
 
MaX
 
Lonewolf
 
Doneflea
 
Stefani_Sergio
 
Superbarros76
 
Simone
 

Statistiche
Abbiamo 54 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Snake

I nostri membri hanno inviato un totale di 3222 messaggi in 324 argomenti

Questione di:PSI

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Lonewolf il Sab Apr 08, 2017 9:26 am

Terranera ha scritto:
Stefani_Sergio ha scritto:Ma io pensavo una valvola tarata a pressione maggiore.
Comunque grazie ,non preoccuparti attenzione ne faccio shaking hands

Non saprei dirti se esistono pentole con delle valvole a taratura variabile. Come dicevo sopra sono a conoscenza che qualcuno appesantisce le valvole in alune pentole (che ovviamante sono tarate a peso) per far sgasare meno la pentola e di conseguenza facendo alzare il valore dei PSI.

Ma continuo a sconsigliare vivamente le modifiche sulle valvole perchè sono pericolosissime, se qualcosa dovesse andare storto per qualsiasi motivo succede un macello.

Scusate se sono ripetivio ma sono agomenti parecchio seri.

Non posso che associarmi a Terranera e agli altri amici che sconsigliano di giocare con le pressioni; vorrei aggiungere che è inutile. Teoricamente il tempo di sterilizzazione dovrebbe essere 1 ora per Kg di substrato + un'ora, quindi 3 Kg di substrato = 4 ore; quello che conta è che il calore raggiunga la parte + interna della busta, per cui una sola busta da 6 Kg richiede molto + tempo di due buste da 3 Kg se il vapore può circolare fra le buste. Per assicurarmene, metto sempre uno straccio per separare le buste nella pentola e, senza seguire la regola alla lettera, e seguendo il consiglio di altri "anziani", non supero mai le 3 ore di sterilizzazione dal momento in cui raggiungo i 15 psi. Non ho mai avuto problemi di carenza di acqua o di difetto di sterilizzazione; per questo ritengo pericoloso ma anche inutile modificare la valvola per accorciare un tempo che mi sembra ragionevole. Ciao!
avatar
Lonewolf
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 299
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Stefani_Sergio il Dom Apr 09, 2017 10:21 pm

Grazie per i tuoi consigli LONEWOLF ne farò tesoro,come anche degli altri thumbs up

Stefani_Sergio
Utente
Utente

Messaggi : 162
Data d'iscrizione : 06.03.17
Età : 74
Località : Pagnacco (UD)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Terranera il Dom Apr 09, 2017 10:59 pm

Lonewolf ha scritto:
Terranera ha scritto:
Stefani_Sergio ha scritto:Ma io pensavo una valvola tarata a pressione maggiore.
Comunque grazie ,non preoccuparti attenzione ne faccio shaking hands

Non saprei dirti se esistono pentole con delle valvole a taratura variabile. Come dicevo sopra sono a conoscenza che qualcuno appesantisce le valvole in alune pentole (che ovviamante sono tarate a peso) per far sgasare meno la pentola e di conseguenza facendo alzare il valore dei PSI.

Ma continuo a sconsigliare vivamente le modifiche sulle valvole perchè sono pericolosissime, se qualcosa dovesse andare storto per qualsiasi motivo succede un macello.

Scusate se sono ripetivio ma sono agomenti parecchio seri.

Teoricamente il tempo di sterilizzazione dovrebbe essere 1 ora per Kg di substrato + un'ora, quindi 3 Kg di substrato = 4 ore;

io ho fatto 8 secchi di circa 4 kg ognuno e li ho tenuti in pentola da 1,5 ore a massimo 2 ore. Nessuno di loro si è contaminato. A questo punto devo dire che questa formula non tanto mi torna. Questa è ovviamente la mia esperienza personale.
avatar
Terranera
Utente
Utente

Messaggi : 193
Data d'iscrizione : 15.03.17
Località : Pendici dell'Etna

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Stefani_Sergio il Dom Apr 09, 2017 11:52 pm

Non sarà mica la qualità del substrato,paglia,segatura ecc ecc?
Che può fare la differenza!?

Stefani_Sergio
Utente
Utente

Messaggi : 162
Data d'iscrizione : 06.03.17
Età : 74
Località : Pagnacco (UD)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Lonewolf il Lun Apr 10, 2017 8:38 am

Terranera ha scritto:
Lonewolf ha scritto:
Terranera ha scritto:
Stefani_Sergio ha scritto:Ma io pensavo una valvola tarata a pressione maggiore.
Comunque grazie ,non preoccuparti attenzione ne faccio shaking hands

Non saprei dirti se esistono pentole con delle valvole a taratura variabile. Come dicevo sopra sono a conoscenza che qualcuno appesantisce le valvole in alune pentole (che ovviamante sono tarate a peso) per far sgasare meno la pentola e di conseguenza facendo alzare il valore dei PSI.

Ma continuo a sconsigliare vivamente le modifiche sulle valvole perchè sono pericolosissime, se qualcosa dovesse andare storto per qualsiasi motivo succede un macello.

Scusate se sono ripetivio ma sono agomenti parecchio seri.

Teoricamente il tempo di sterilizzazione dovrebbe essere 1 ora per Kg di substrato + un'ora, quindi 3 Kg di substrato = 4 ore;

io ho fatto 8 secchi di circa 4 kg ognuno e li ho tenuti in pentola da 1,5 ore a massimo 2 ore. Nessuno di loro si è contaminato. A questo punto devo dire che questa formula non tanto mi torna. Questa è ovviamente la mia esperienza personale.

La regola che ho enunciato è frutto dell'esperienza di molti "anziani", esperti assai più di me, e mira ad azzerare la carica batterica o fungina, non a ridurla soltanto.
Le contaminazioni sono rare anche con la pastorizzazione, che lascia volutamente vivi i germi termofili per non parlare delle spore, e dipendono molto anche dall'aggressività del micelio: miceli lenti vedranno più contaminazioni di altri rapidi e aggressivi; questi ultimi in alcuni casi "mangiano" anche il tricoderma e lo abbiamo visto in alcuni post.
In ogni caso, una volta conosciuta la regola che serve di riferimento a chi inizia, è pieno diritto di ognuno di noi sperimentare nuove strade; personalmente ti ringrazio per aver riportato la tua esperienza e proverò certamente i tuoi tempi; pur dubitando che si tratti di una completa sterilizzazione, se raggiunge lo scopo di evitare contaminazioni, perchè non provare? Ciao!
avatar
Lonewolf
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 299
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Fungiatt il Lun Apr 10, 2017 11:53 am

Stefani_Sergio ha scritto:CIAO FRATECIPOLLA.
Il fatto è che nei magazzini ho chiesto e mi dicono che non li tengono perché non ce commercio!!!Cercavo di trovare qualche specie che non siano i soliti champignon,forse non ho cercato nel posto giusto drunken

Se cerchi il fungo fresco da clonare ormai tutti i supermercati li hanno. Devi guardare negli scaffali che contengono la cosiddetta 4° gamma vicino alla verdura.
Sono vaschette miste in genere contengono anche cornucopiae e altri pleotorus.



Fungiatt
Utente
Utente

Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 16.03.17
Località : Milano - Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Stefani_Sergio il Lun Apr 10, 2017 12:20 pm

Grazie del tuo consiglio,questo pomeriggio rivado all'JPER vediamo!?
Ti riferirò,il risultato. shaking hands

Stefani_Sergio
Utente
Utente

Messaggi : 162
Data d'iscrizione : 06.03.17
Età : 74
Località : Pagnacco (UD)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Terranera il Lun Apr 10, 2017 1:11 pm

Lonewolf ha scritto:
Terranera ha scritto:
Lonewolf ha scritto:
Terranera ha scritto:
Stefani_Sergio ha scritto:Ma io pensavo una valvola tarata a pressione maggiore.
Comunque grazie ,non preoccuparti attenzione ne faccio shaking hands

Non saprei dirti se esistono pentole con delle valvole a taratura variabile. Come dicevo sopra sono a conoscenza che qualcuno appesantisce le valvole in alune pentole (che ovviamante sono tarate a peso) per far sgasare meno la pentola e di conseguenza facendo alzare il valore dei PSI.

Ma continuo a sconsigliare vivamente le modifiche sulle valvole perchè sono pericolosissime, se qualcosa dovesse andare storto per qualsiasi motivo succede un macello.

Scusate se sono ripetivio ma sono agomenti parecchio seri.

Teoricamente il tempo di sterilizzazione dovrebbe essere 1 ora per Kg di substrato + un'ora, quindi 3 Kg di substrato = 4 ore;

io ho fatto 8 secchi di circa 4 kg ognuno e li ho tenuti in pentola da 1,5 ore a massimo 2 ore. Nessuno di loro si è contaminato. A questo punto devo dire che questa formula non tanto mi torna. Questa è ovviamente la mia esperienza personale.

La regola che ho enunciato è frutto dell'esperienza di molti "anziani", esperti assai più di me, e mira ad azzerare la carica batterica o fungina, non a ridurla soltanto.
Le contaminazioni sono rare anche con la pastorizzazione, che lascia volutamente vivi i germi termofili per non parlare delle spore, e dipendono molto anche dall'aggressività del micelio: miceli lenti vedranno più contaminazioni di altri rapidi e aggressivi; questi ultimi in alcuni casi "mangiano" anche il tricoderma e lo abbiamo visto in alcuni post.
In ogni caso, una volta conosciuta la regola che serve di riferimento a chi inizia, è pieno diritto di ognuno di noi sperimentare nuove strade; personalmente ti ringrazio per aver riportato la tua esperienza e proverò certamente i tuoi tempi; pur dubitando che si tratti di una completa sterilizzazione, se raggiunge lo scopo di evitare contaminazioni, perchè non provare? Ciao!

Ci tengo a precisare che ho usato del subrato molto compatto (caffè esausto come base) e mediamente umido, probabilmete proprio queste 2 componenti hanno fatto la differenza.

Anche Giuseppe, che ha seguito le operazioni molto da vicino, mi aveva espresso la sua preoccupazione.

Mi è andata bene anche un'altra operazione, 4 kg di spawn (peso umido) di frumento in secchio di PP in pentola per 1 ora.

P.S. nel condividere la mia esperienza non ho in nessun modo tentato di cambiare le leggi sullo scambio termico lol! lol! lol! lol!

avatar
Terranera
Utente
Utente

Messaggi : 193
Data d'iscrizione : 15.03.17
Località : Pendici dell'Etna

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Lonewolf il Lun Apr 10, 2017 2:05 pm

Ciao Terranera, non uso il "rispondere citando" se no viene una risposta lunga come un poema.
Non sei il primo a riferire esperienze positive con tempi ridotti di sterilizzazione.
Oltre ai caratteri del substrato che tu hai citato, ritengo molto utile il suggerimento, che ho adottato, di tenere il substrato umido a riposo x 2-3 giorni prima di sterilizzarlo. In questo modo le spore si trasformano in forme vegetative e quindi diventano assai più sensibili al calore.
In ogni caso farò qualche test di riduzione dei tempi, anche se neanch'io voglio disturbare la fisica... lol!
avatar
Lonewolf
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 299
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Terranera il Lun Apr 10, 2017 2:25 pm

Lonewolf ha scritto:Ciao Terranera, non uso il "rispondere citando" se no viene una risposta lunga come un poema.
Non sei il primo a riferire esperienze positive con tempi ridotti di sterilizzazione.
Oltre ai caratteri del substrato che tu hai citato, ritengo molto utile il suggerimento, che ho adottato, di tenere il substrato umido a riposo x 2-3 giorni prima di sterilizzarlo. In questo modo le spore si trasformano in forme vegetative e quindi diventano assai più sensibili al calore.
In ogni caso farò qualche test di riduzione dei tempi, anche se neanch'io voglio disturbare la fisica... lol!

Per una questione casuale anch'io ho sterilizzato dopo 2-3 giorni dalla chiusura del secchio. E' il primo hanno che sterilizzo in secchi grossi e sono partito un po' leggerino sui tempi di cottura. Per fortuna ho avuto fortuna lol! lol!
avatar
Terranera
Utente
Utente

Messaggi : 193
Data d'iscrizione : 15.03.17
Località : Pendici dell'Etna

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Terranera il Lun Apr 10, 2017 2:38 pm

Lonewolf ha scritto:Ciao Terranera, non uso il "rispondere citando" se no viene una risposta lunga come un poema.
Non sei il primo a riferire esperienze positive con tempi ridotti di sterilizzazione.
Oltre ai caratteri del substrato che tu hai citato, ritengo molto utile il suggerimento, che ho adottato, di tenere il substrato umido a riposo x 2-3 giorni prima di sterilizzarlo. In questo modo le spore si trasformano in forme vegetative e quindi diventano assai più sensibili al calore.
In ogni caso farò qualche test di riduzione dei tempi, anche se neanch'io voglio disturbare la fisica... lol!

dimenticavo di dirti che se i tuoi esperimenti non vanno a buon fine non venirmi a cercare. lol! lol! lol!

ti do' un + per la tua buona volonta di fare dei test con il rischio di buttare tutto.
avatar
Terranera
Utente
Utente

Messaggi : 193
Data d'iscrizione : 15.03.17
Località : Pendici dell'Etna

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Lonewolf il Lun Apr 10, 2017 4:38 pm

shaking hands thumbs up
avatar
Lonewolf
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 299
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Questione di:PSI

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum