___Sostieni il Forum___
Ultimi argomenti
» Micelio giallognolo
Oggi alle 0:19 Da MaX

» volvariella volvacea
Ieri alle 21:27 Da MaX

» Sbarca su TCF ... Hericium coralloides
Ieri alle 6:30 Da Antunna

» Domanda banale ,,,ma non troppo
Ieri alle 6:24 Da Antunna

» Eryingi multicolor
Ieri alle 0:34 Da MaX

» Prime ballette
Ieri alle 0:28 Da MaX

» Funghi Padani Dicembrini
Ieri alle 0:19 Da MaX

» Mentre fuori nevica, arrivano P.eryngii
Ven 15 Dic 2017 - 15:42 Da Linneo

» Balla alta o balla bassa?????
Gio 14 Dic 2017 - 23:39 Da Antunna

» Prataioli lc
Gio 14 Dic 2017 - 23:15 Da MaX

» Pastorizzare con calce Si o No?
Gio 14 Dic 2017 - 23:07 Da MaX

» Armillaria mellea su PDYA ... my beautiful monster!
Mar 12 Dic 2017 - 23:01 Da MaX

» Cardoncello spawn buono o da buttare?
Mar 12 Dic 2017 - 22:39 Da MaX

» Forse può interessare
Mar 12 Dic 2017 - 22:14 Da Lonewolf

» Flammulina velutipes
Dom 10 Dic 2017 - 20:23 Da MaX

I postatori più attivi della settimana
MaX
 
Antunna
 
Lonewolf
 
Fratecipolla
 
Anghelo
 
Apofis
 
Alessandro
 
Nergal27
 
Superbarros76
 
Eselvi
 

Statistiche
Abbiamo 66 membri registrati
L'ultimo utente registrato è ulf

I nostri membri hanno inviato un totale di 4682 messaggi in 484 argomenti

Phlebopus portentosus

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Phlebopus portentosus

Messaggio Da Lonewolf il Ven 5 Mag 2017 - 20:38

Trovo su questo sito: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] alcune foto, e ne prendo altre da Google, per far conoscere agli amici del forum che ancora non ne hanno sentito parlare, Phlebopus portentosus, indicato anche come P. marginatus e con altri sinonimi; è visibile sia nell'ambiente naturale, sia durante la coltivazione.
E' un fungo tropicale, saprotrofo e quindi in grado di essere coltivato, ma anche in grado di stabilire delle ectomicorrize (unioni fra le ife e la parte esterna delle cellule delle radici di vari alberi) se ne ha la possibilità, vedi il topic "Essere o non essere" in questa stessa sezione del forum.
E' assai simile ai porcini anche se può arrivare a Shocked un metro di diametro!
In estremo oriente, Cina e probabilmente Thailandia, sono riusciti a coltivarlo dopo lunghi e pazienti tentativi.
Credo che sia il primo fungo parente stretto dei Boleti che si riesce a coltivare!
Un saluto a tutti Thumbs up









Ultima modifica di Lonewolf il Ven 5 Mag 2017 - 21:43, modificato 1 volta
avatar
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Antunna il Ven 5 Mag 2017 - 21:04

Grande Lonewolf, bello e interessantissimo  questo fungo sarebbe bello avere il  micelio , pero mi mancherebbe sicuramente il substrato per farlo crescere viste le dimensioni,Aparte la battuta sciocca, ti meriti un bel piu per avermelo fatto conoscere Thumbs up
avatar
Antunna
Utente Esperto
Utente Esperto

Messaggi : 855
Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 63
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Lonewolf il Ven 5 Mag 2017 - 21:09

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Grande Lonewolf, bello e interessantissimo  questo fungo sarebbe bello avere il  micelio , pero mi mancherebbe sicuramente il substrato per farlo crescere viste le dimensioni,Aparte la battuta sciocca, ti meriti un bel piu per avermelo fatto conoscere Thumbs up

Grazie! Credo che averne le spore o lo spawn sarà solo questione di tempo, ma non sarà semplice coltivarlo perchè necessita di un clima tropicale, umido e molto caldo. Ma è il primo boleto! Ci proveremo sicuramente in tanti....
avatar
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Simone il Ven 5 Mag 2017 - 21:27

Ciao Lonewolf !! bello questo fungo che ci fai conoscere , le foto sono impressionanti , volevo chiedere un'informazione , anche il porcino se non mi sbaglio ha una simbiosi simile con certi piante o è un discorso differente ? Grazie e complimenti per la tua ricerca !!! Shaking Hands
avatar
Simone
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 381
Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 43
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Lonewolf il Ven 5 Mag 2017 - 21:42

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Ciao Lonewolf !! bello questo fungo che ci fai conoscere , le foto sono impressionanti , volevo chiedere un'informazione , anche il porcino se non mi sbaglio ha una simbiosi simile con certi piante o è un discorso differente ? Grazie e complimenti per la tua ricerca !!! Shaking Hands

Ciao Simone e grazie!
Il porcino, per quanto se ne sa ora, dovrebbe essere un simbionte obbligato e da qui l'attuale impossibilità a coltivarlo senza un albero a cui sia unito. Ma anch'esso stabilisce delle ectomicorrize come il Phlebopus, gli studi in questo settore sono in continua evoluzione e quello che oggi sembra impossibile, domani chi sa?
Alla fine, ma queste sono considerazioni mie, si tratta di capire esattamente cosa l'albero dà al fungo al di là dei soli polisaccaridi della linfa elaborata, in modo che il coltivatore possa sostituirsi... all'albero!
avatar
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Simone il Ven 5 Mag 2017 - 21:49

quella piccola incognita ancora sconosciuta che ci permetterebbe di coltivare anche i porcini !!! Grazie buona serata!! Thumbs up
avatar
Simone
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 381
Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 43
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Antunna il Ven 5 Mag 2017 - 21:59

E si !!noi con i nostri esperimenti stiamo aprendo la strada., non vi pare??
avatar
Antunna
Utente Esperto
Utente Esperto

Messaggi : 855
Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 63
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Simone il Ven 5 Mag 2017 - 22:02

speriamo di arrivarci !! certo che quello che risolve l'enigma ha fatto il botto !!!! Thumbs up
avatar
Simone
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 381
Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 43
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Lonewolf il Ven 5 Mag 2017 - 22:15

Sì Antunna, la sperimentazione è fondamentale per progredire; in quanto allo sperare di arrivarci, Simone, secondo me è solo questione di tempo!
avatar
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da MaX il Sab 6 Mag 2017 - 0:21

Ottimo report Luciano, proprio in questi giorni stavo leggendo un trafiletto, molto interessante sulla questione. Hai fatto molto bene a riportare queste informazioni, che alimentano sempre di più la voglia di studio e ricerca! Thumbs up
avatar
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Messaggi : 1185
Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 46
Località : Confienza (PV)

http://top-funghi.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Lonewolf il Sab 6 Mag 2017 - 2:24

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Ottimo report Luciano, proprio in questi giorni stavo leggendo un trafiletto, molto interessante sulla questione. Hai fatto molto bene a riportare queste informazioni, che alimentano sempre di più la voglia di studio e ricerca! Thumbs up

Shaking Hands Thumbs up
avatar
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Riu il Sab 6 Mag 2017 - 10:37

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Trovo su questo sito: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] alcune foto, e ne prendo altre da Google, per far conoscere agli amici del forum che ancora non ne hanno sentito parlare, Phlebopus portentosus, indicato anche come P. marginatus e con altri sinonimi; è visibile sia nell'ambiente naturale, sia durante la coltivazione.
E' un fungo tropicale, saprotrofo e quindi in grado di essere coltivato, ma anche in grado di stabilire delle ectomicorrize (unioni fra le ife e la parte esterna delle cellule delle radici di vari alberi) se ne ha la possibilità, vedi il topic "Essere o non essere" in questa stessa sezione del forum.
E' assai simile ai porcini anche se può arrivare a Shocked un metro di diametro!
In estremo oriente, Cina e probabilmente Thailandia, sono riusciti a coltivarlo dopo lunghi e pazienti tentativi.
Credo che sia il primo fungo parente stretto dei Boleti che si riesce a coltivare!
Un saluto a tutti Thumbs up










Grazie per aver condiviso le tue ricerche
e un ottimo fungo, non sapevo che venisse coltivato con ottimi risultati
vale la pena cercare le spore o per la coltivazione
essendo un Saprofita non sara difficile trovare il giusta miscela per la creazione di un substrato
Thumbs up
avatar
Riu
Utente
Utente

Messaggi : 94
Data d'iscrizione : 05.03.17
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Lonewolf il Sab 6 Mag 2017 - 13:28

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Trovo su questo sito: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] alcune foto, e ne prendo altre da Google, per far conoscere agli amici del forum che ancora non ne hanno sentito parlare, Phlebopus portentosus, indicato anche come P. marginatus e con altri sinonimi; è visibile sia nell'ambiente naturale, sia durante la coltivazione.
E' un fungo tropicale, saprotrofo e quindi in grado di essere coltivato, ma anche in grado di stabilire delle ectomicorrize (unioni fra le ife e la parte esterna delle cellule delle radici di vari alberi) se ne ha la possibilità, vedi il topic "Essere o non essere" in questa stessa sezione del forum.
E' assai simile ai porcini anche se può arrivare a Shocked un metro di diametro!
In estremo oriente, Cina e probabilmente Thailandia, sono riusciti a coltivarlo dopo lunghi e pazienti tentativi.
Credo che sia il primo fungo parente stretto dei Boleti che si riesce a coltivare!
Un saluto a tutti Thumbs up


Grazie per aver condiviso le tue ricerche
e un ottimo fungo, non sapevo che venisse coltivato con ottimi risultati
vale la pena cercare le spore o per la coltivazione
essendo un Saprofita non sara difficile trovare il giusta miscela per la creazione di un substrato
Thumbs up  

Ciao Riu, mi fa piacere che anche tu sia interessato a questa specie di grosso porcino orientale!
Visto l'interesse, posso condividere anche qualche imbeccata per la coltivazione: ama un pH molto acido: da 4 a 5, alcuni dicono da 4,8 a 5,8; T° ideale fra 28 e 30°; non dovrebbe essere molto esigente come substrato; l'incubazione dello spawn viene fatta su semi di varia natura come il sorgo; necessita di casing. Sono notizie che ho trovato qua e là e che ritengo affidabili; ora tutto sta a trovare spore o micelio, ma penso che presto li troveremo in vendita nei soliti siti internazionali ben forniti... Thumbs up
avatar
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Riu il Sab 6 Mag 2017 - 23:08

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Trovo su questo sito: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] alcune foto, e ne prendo altre da Google, per far conoscere agli amici del forum che ancora non ne hanno sentito parlare, Phlebopus portentosus, indicato anche come P. marginatus e con altri sinonimi; è visibile sia nell'ambiente naturale, sia durante la coltivazione.
E' un fungo tropicale, saprotrofo e quindi in grado di essere coltivato, ma anche in grado di stabilire delle ectomicorrize (unioni fra le ife e la parte esterna delle cellule delle radici di vari alberi) se ne ha la possibilità, vedi il topic "Essere o non essere" in questa stessa sezione del forum.
E' assai simile ai porcini anche se può arrivare a Shocked un metro di diametro!
In estremo oriente, Cina e probabilmente Thailandia, sono riusciti a coltivarlo dopo lunghi e pazienti tentativi.
Credo che sia il primo fungo parente stretto dei Boleti che si riesce a coltivare!
Un saluto a tutti Thumbs up








Si mi interessa molto poterlo coltivare, grazie per tutte le informazioni Shaking Hands  
cercherò il micelio
avatar
Riu
Utente
Utente

Messaggi : 94
Data d'iscrizione : 05.03.17
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Terranera il Lun 8 Mag 2017 - 22:25

Davvero interessante. Grazie per la condivisione.
avatar
Terranera
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 15.03.17
Località : Pendici dell'Etna

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Lonewolf il Mar 9 Mag 2017 - 5:09

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Davvero interessante. Grazie per la condivisione.

Thumbs up
avatar
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Fratecipolla il Mer 10 Mag 2017 - 16:10

Buonasera a tutti!!

Confesso che sono anni e anni che cerco la coltura Sad

Purtroppo le autorità cinesi vietano l'esportazione, gli australiani non mi hanno mai risposto, e via dicendo...

La coltivazione in sé è quasi una baggianata, il fungo è un saprofita quasi puro, forma associazioni pseudo-micorriziche con tante specie, citrus incluso, ma senza reticolo di hartig quindi non lo si può paragonare al boletus come comportamento.
In molte pubblicazioni si vedono numerosi pin crescere in vasetti di granaglie da pochi grammi.

Se vi serve documentazione bibliografica non esitate a chiedere Smile
Però poi in cambio voglio la coltura se qualcuno riesce per miracolo a procurarla tongue

avatar
Fratecipolla
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 270
Data d'iscrizione : 19.03.17
Età : 27
Località : Uta (CA)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Giuseppe_cardoncello il Mer 10 Mag 2017 - 16:36

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Buonasera a tutti!!

Confesso che sono anni e anni che cerco la coltura Sad

Purtroppo le autorità cinesi vietano l'esportazione, gli australiani non mi hanno mai risposto, e via dicendo...

La coltivazione in sé è quasi una baggianata, il fungo è un saprofita quasi puro, forma associazioni pseudo-micorriziche con tante specie, citrus incluso, ma senza reticolo di hartig quindi non lo si può paragonare al boletus come comportamento.
In molte pubblicazioni si vedono numerosi pin crescere in vasetti di granaglie da pochi grammi.

Se vi serve documentazione bibliografica non esitate a chiedere Smile
Però poi in cambio voglio la coltura se qualcuno riesce per miracolo a procurarla tongue

Ciao Fratecipolla pensavo che siamo invasi di una comunita' Cinese chiedere a qualcuno di loro per fare arrivare il micelio. Shocked

avatar
Giuseppe_cardoncello
Utente
Utente

Messaggi : 151
Data d'iscrizione : 06.03.17
Età : 62
Località : Marsala ( Trapani )

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Fratecipolla il Mer 10 Mag 2017 - 16:44

Eheheheeh quelli che arrivano da noi purtroppo hanno poco a che fare col mondo universitario tongue
Una delle principali università che se ne occupa è quella di Yunnan. E credo che la ditta che produce i corpi fruttiferi sia uno spin off.

avatar
Fratecipolla
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 270
Data d'iscrizione : 19.03.17
Età : 27
Località : Uta (CA)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Lonewolf il Mer 10 Mag 2017 - 22:18

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Eheheheeh quelli che arrivano da noi purtroppo hanno poco a che fare col mondo universitario tongue
Una delle principali università che se ne occupa è quella di Yunnan. E credo che la ditta che produce i corpi fruttiferi sia uno spin off.


All'inizio tutte le scoperte sono limitate e circoscritte, poi il tempo passa e le cose cambiano...
Se li coltivano su larga scala, li vendono da qualche parte, e se li vendono, qualcuno riuscirà prima o poi a raccogliere una sporata.
Ok per l'università, ma secondo me servirebbe sapere soprattutto su quale mercato finiscono.
avatar
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Fratecipolla il Mer 10 Mag 2017 - 22:32

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Eheheheeh quelli che arrivano da noi purtroppo hanno poco a che fare col mondo universitario tongue
Una delle principali università che se ne occupa è quella di Yunnan. E credo che la ditta che produce i corpi fruttiferi sia uno spin off.


All'inizio tutte le scoperte sono limitate e circoscritte, poi il tempo passa e le cose cambiano...
Se li coltivano su larga scala, li vendono da qualche parte, e se li vendono, qualcuno riuscirà prima o poi a raccogliere una sporata.
Ok per l'università, ma secondo me servirebbe sapere soprattutto su quale mercato finiscono.

Confesso di aver pensato anche a questo, stavo per ordinarne una partita, sempre da Yunnan, ma a un certo punto il signorino che curava le comunicazioni ha smesso di rispondere... Sad

In ogni caso hai ragione, bisogna riprovare Smile
avatar
Fratecipolla
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 270
Data d'iscrizione : 19.03.17
Età : 27
Località : Uta (CA)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Riu il Gio 11 Mag 2017 - 0:02

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Eheheheeh quelli che arrivano da noi purtroppo hanno poco a che fare col mondo universitario tongue
Una delle principali università che se ne occupa è quella di Yunnan. E credo che la ditta che produce i corpi fruttiferi sia uno spin off.


All'inizio tutte le scoperte sono limitate e circoscritte, poi il tempo passa e le cose cambiano...
Se li coltivano su larga scala, li vendono da qualche parte, e se li vendono, qualcuno riuscirà prima o poi a raccogliere una sporata.
Ok per l'università, ma secondo me servirebbe sapere soprattutto su quale mercato finiscono.

Confesso di aver pensato anche a questo, stavo per ordinarne una partita, sempre da Yunnan, ma a un certo punto il signorino che curava le comunicazioni ha smesso di rispondere... Sad

In ogni caso hai ragione, bisogna riprovare Smile

Thumbs up Thumbs up Thumbs up mai demordere, chi la dura la vince sempre
avatar
Riu
Utente
Utente

Messaggi : 94
Data d'iscrizione : 05.03.17
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Terranera il Gio 11 Mag 2017 - 14:54

Personalmente non sono sicuro che lo sforzo ne valga la pena. Poi ognuno di noi si pone degli obbiettivi ed è lecito perseverare per raggiungerli.
avatar
Terranera
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 15.03.17
Località : Pendici dell'Etna

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Lonewolf il Ven 12 Mag 2017 - 5:38

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Personalmente non sono sicuro che lo sforzo ne valga la pena. Poi ognuno di noi si pone degli obbiettivi ed è lecito perseverare per raggiungerli.  

Hai ragione, l'importanza che si dà alla ricerca di una certa specie è sempre soggettiva, ma questo fungo ha il fascino di un grosso boleto simile al porcino, e quindi è comprensibile che molti desiderino coltivarlo, e per alcuni forse anche con legittime aspettative commerciali. Da parte mia sono contento di aver suscitato una bella discussione su una specie che per molti era sconosciuta...e adesso cerchiamone un'altra! Thumbs up
avatar
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Phlebopus portentosus

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum