___Sostieni il Forum___
Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

I postatori più attivi del mese
MaX
 
Antunna
 
Simone
 
Lonewolf
 
Terranera
 
Superbarros76
 
Linneo
 
Anghelo
 
MM74
 
Fratecipolla
 

I postatori più attivi della settimana
MaX
 
Anghelo
 
Linneo
 
Nergal27
 
ErBaffo
 

Statistiche
Abbiamo 60 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Nergal27

I nostri membri hanno inviato un totale di 3537 messaggi in 355 argomenti

Dunk e Cold Shock... quando non vuoi andare in vacanza d'estate.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dunk e Cold Shock... quando non vuoi andare in vacanza d'estate.

Messaggio Da Linneo il Ven 16 Giu 2017 - 15:32

Ecco arrivato il caldo, e vorrei introdurre un argomento utile per chi non vuole smettere di coltivare funghi ma non possiede specie tipicamente estive.

Le alternative sono due: andare al mare e dimenticare eventuali ballette pronte in attesa dell'autunno  thumbs up  o provare a spremere funghi anche quando fuori abbiamo più di trenda gradi...  Rolling Eyes  sunny
Nel mio caso ho pronte tre ballette di P. Nebrodensis preparate un mese fa, ormai completamente colonizzate.

Il Dunk, per quanto ne so, consiste nell'immergere la balletta in acqua per 12-24h, ma generalmente si fa quando questa ha già fruttificato ed ha perso molta umidità, come nel caso della coltivazione dello Shiitake.

Il Cold Shock invece consiste nel raffreddare la balletta per poi, in seguito allo sbalzo termico, favorirne la fruttificazione.

Ovviamente poi occorre mantenere temperatura e umidità sotto controllo per evitare  una crescita troppo veloce o, peggio ancora, l'insorgere di batteriosi o assalto di moscerini...

Quali sono le vostre esperienze? Quali tecniche, ovviamente artigianali, proponete per potere raccogliere (fuori dal bosco  Smile ) qualche funghetto anche a luglio agosto?
avatar
Linneo
Utente
Utente

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 26.04.17
Località : Pesaro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dunk e Cold Shock... quando non vuoi andare in vacanza d'estate.

Messaggio Da Antunna il Ven 16 Giu 2017 - 16:41

Ciao  ,,, mi sa proprio  che  la tua prima alternativa  sia la più  fattibile  , a meno che tu non  hai un locale con l'aria condizionata  , ma non so sinceramente se  ne valga la pena ,. Altri espedienti  ?????? non so !!! Sentiamo altri  eventuali pareri Evil or Very Mad
avatar
Antunna
Sostenitore
Sostenitore

Messaggi : 607
Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 63
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dunk e Cold Shock... quando non vuoi andare in vacanza d'estate.

Messaggio Da Lonewolf il Sab 17 Giu 2017 - 17:46

Linneo ha scritto:Ecco arrivato il caldo, e vorrei introdurre un argomento utile per chi non vuole smettere di coltivare funghi ma non possiede specie tipicamente estive.

Le alternative sono due: andare al mare e dimenticare eventuali ballette pronte in attesa dell'autunno  thumbs up  o provare a spremere funghi anche quando fuori abbiamo più di trenda gradi...  Rolling Eyes  sunny
Nel mio caso ho pronte tre ballette di P. Nebrodensis preparate un mese fa, ormai completamente colonizzate.

Il Dunk, per quanto ne so, consiste nell'immergere la balletta in acqua per 12-24h, ma generalmente si fa quando questa ha già fruttificato ed ha perso molta umidità, come nel caso della coltivazione dello Shiitake.

Il Cold Shock invece consiste nel raffreddare la balletta per poi, in seguito allo sbalzo termico, favorirne la fruttificazione.

Ovviamente poi occorre mantenere temperatura e umidità sotto controllo per evitare  una crescita troppo veloce o, peggio ancora, l'insorgere di batteriosi o assalto di moscerini...

Quali sono le vostre esperienze? Quali tecniche, ovviamente artigianali, proponete per potere raccogliere (fuori dal bosco  Smile ) qualche funghetto anche a luglio agosto?

Ciao Linneo, io credo che se si vuole coltivare l'eryngii (o una delle sue varietà) con temperature torride come quelle attuali, o si trova un modo per climatizzare una serretta o è molto difficile farlo fruttificare; anche se induci la fruttificazione con lo shock termico e/o l'idratazione, la temperatura esterna poi rende tutto molto difficile.
Personalmente, ho accantonato fino a settembre questo micelio come consiglia anche Antunna, e mi sono indirizzato verso i ceppi estivi, che Max ha elencato nel post "Si può coltivare funghi in questo periodo?" del forum "Soluzione dei problemi" [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Non so se ricorrere a quei miceli è l'unica soluzione; è sicuramente quella più semplice. In ogni caso, in bocca al lupo! thumbs up
avatar
Lonewolf
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 333
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dunk e Cold Shock... quando non vuoi andare in vacanza d'estate.

Messaggio Da Linneo il Gio 29 Giu 2017 - 12:24

Eh lo so, la spiaggia attrae di più con questo caldo ed è sicuramente la soluzione più semplice Very Happy ma noi tutti non amiamo le soluzioni semplici, altrimenti compreremmo tranquillamente i nostri funghetti al supermercato Cool

Una delle tre ballette aveva qualche problemino di trichoderma, e dopo essermi sbarazzato della parte superiore bloccata da questa peste verde (praticamente ho dimezzato la balletta) ho deciso di provare a far fruttificare ciò che è rimasto in un ambiente la cui temperatura oscilla attorno ai 22 gradi...

Per indurre lo shock termico, a vostro avviso, funzionerebbe anche il congelatore? Formulo meglio la domanda: il micelio è in grado di sopportare temperature ben al di sotto dello zero senza pregiudicarne le caratteristiche? Avete mai provato a indurre lo shock termico in questo modo? Shocked

Torno in spiaggia Very Happy Cool Laughing
avatar
Linneo
Utente
Utente

Messaggi : 50
Data d'iscrizione : 26.04.17
Località : Pesaro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dunk e Cold Shock... quando non vuoi andare in vacanza d'estate.

Messaggio Da MaX il Gio 29 Giu 2017 - 22:30

A mio parere è meglio non congelare! Lo sbalzo sarebbe troppo elevato e soprattutto l'acqua intrinseca nelle ife ghiacciando formerebbe cristalli che aumentando di volume andrebbero a ledere la struttura cellulare.
Avvicinarsi a basse temperature è OK, congelare, quindi sotto zero è KO! Rolling Eyes
Poi fra l'altro dipende molto anche da cosa si vuole coltivare, alcuni strain non amano assolutamente le basse temperature mentre altri tipo P.ostreatus è affine! Wink
avatar
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Messaggi : 808
Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 45
Località : Confienza (PV)

http://top-funghi.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dunk e Cold Shock... quando non vuoi andare in vacanza d'estate.

Messaggio Da Antunna il Ven 30 Giu 2017 - 6:25

MaX ha scritto:A mio parere è meglio non congelare! Lo sbalzo sarebbe troppo elevato e soprattutto l'acqua intrinseca nelle ife ghiacciando formerebbe cristalli che aumentando di volume andrebbero a ledere la struttura cellulare.
Avvicinarsi a basse temperature è OK, congelare, quindi sotto zero è KO! Rolling Eyes
Poi fra l'altro dipende molto anche da cosa si vuole coltivare, alcuni strain non amano assolutamente le basse temperature mentre altri tipo P.ostreatus è affine! Wink

Sono d'accordo con Max  ,,, abbassare la temperatura è OK ma!!!    Congelare  la balla  è kaput, thumbs up
avatar
Antunna
Sostenitore
Sostenitore

Messaggi : 607
Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 63
Località : Cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dunk e Cold Shock... quando non vuoi andare in vacanza d'estate.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum