___Sostieni il Forum___
Ultimi argomenti
» Dubbio che mi angoscia...
Oggi alle 11:49 Da Alessandro

» Primo grain to grain
Oggi alle 11:44 Da MaX

» Prime ballette
Oggi alle 11:28 Da MaX

» tindalizzazione
Oggi alle 11:08 Da Lonewolf

» Amore per i funghi!
Ieri alle 23:50 Da MaX

» Primi pioppini di stagione
Ieri alle 22:55 Da Lonewolf

» Ciao a tutti mi presento.
Ieri alle 20:18 Da Superbarros76

» Nuovi strain in gabbia!
Lun 20 Nov 2017 - 22:29 Da Antunna

» Domande su ... Lavorare con il flusso di vapore
Lun 20 Nov 2017 - 20:11 Da MaX

» E giunta l'ora!!!!
Lun 20 Nov 2017 - 15:30 Da Antunna

» P.eryngii
Lun 20 Nov 2017 - 14:32 Da Anghelo

» Phallus hadriani
Dom 19 Nov 2017 - 23:33 Da MaX

» Che funghi sono?
Dom 19 Nov 2017 - 22:19 Da MaX

» Stimolazione Alta Tensione
Dom 19 Nov 2017 - 20:32 Da Fratecipolla

» Craterellus ianthinoxanthus
Dom 19 Nov 2017 - 20:16 Da MaX

I postatori più attivi del mese
MaX
 
Antunna
 
Lonewolf
 
Fratecipolla
 
Anghelo
 
Simone
 
Superbarros76
 
Nergal27
 
Alessandro
 
MM74
 

Statistiche
Abbiamo 63 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Alessandro

I nostri membri hanno inviato un totale di 4165 messaggi in 452 argomenti

Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Eselvi il Lun 21 Ago 2017 - 8:05

Salve a tutti,
Dopo circa un mese di incubazione su sterilizzato sono arrivato a completa colonizzazione. Come si vede dalla foto vi sono qua e la spot marroni che penso sia l'inizio dell'imbrunimento. Da quello che ho letto a questo punto dovrei aprire la busta, ed attendere il completo imbrunimento per poi mettere la balletta a fruttificare. Il punto è che con queste temperature ho paura che mi secchi tutto. La domanda è:
ma se lascio il sacco chiuso e lo faccio maturare così fino vedere comparire qualche primordio, potrebbe funzionare??? Voi che fareste??

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Ciao
Enrico


Eselvi
Utente
Utente

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 18.04.17
Località : Castellina in Chianti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Lonewolf il Lun 21 Ago 2017 - 23:07

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Salve a tutti,
Dopo circa un mese di incubazione su sterilizzato sono arrivato a completa colonizzazione. Come si vede dalla foto vi sono qua e la spot marroni che penso sia l'inizio dell'imbrunimento. Da quello che ho letto a questo punto dovrei aprire la busta, ed attendere il completo imbrunimento per poi mettere la balletta a fruttificare. Il punto è che con queste temperature ho paura che mi secchi tutto. La domanda è:
ma se lascio il sacco chiuso e lo faccio maturare così fino vedere comparire qualche primordio, potrebbe funzionare??? Voi che fareste??
Ciao
Enrico

Ciao Eselvi, in questo link del forum http://top-funghi.forumattivo.com/t292-primi-shiitake-di-lonewolf puoi trovare un vero tutorial  study di Max sulla condotta da tenere.  A colonizzazione avvenuta, deve esserci la fase di popcorning, sempre in busta. Poi i pareri e le esperienze divergono, c'è chi fa il browning in balletta e chi lo fa fuori; il problema è cercare di conciliare due esigenze: mantenere la giusta umidità (la busta è utile); dare ossigeno al micelio (la busta è di ostacolo); in bocca al lupo! (o noi dovremmo dire: Very Happy "in bocca al tricoderma!"?)thumbs up
avatar
Lonewolf
Sostenitore
Sostenitore

Messaggi : 392
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Eselvi il Mar 22 Ago 2017 - 7:44

Grazie mille Lonewolf
mi sa che per ora lo faccio andare avanti in busta. Riguardo al tricoderma ho già avuto il piacere di incontrarlo verso il 10 giorno di incubazione, si è espanso per qualche giorno e poi il micelio ha ripreso vigore ed ha riconquistato perfettamente l'intera bag......a queesto punto spero sia "vaccinata"

Eselvi
Utente
Utente

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 18.04.17
Località : Castellina in Chianti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da MaX il Mar 22 Ago 2017 - 14:01

Ottimo Eselvi, la prima fase è completata! thumbs up
Per il periodo, anche per me devi proseguire in busta.
Per curiosità, mi fai un particolare del filtro, che dalla foto non si vede?!
avatar
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 46
Località : Confienza (PV)

http://top-funghi.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Eselvi il Mar 22 Ago 2017 - 14:10

Grazie Max,
appena rientro ti faccio la foto... anzi mi scuso della pessima qualità dell'immagine. Embarassed Embarassed
Lo strain del micelio è il 75
Cmq con bags della SACO2
Ciao
Enrico

Eselvi
Utente
Utente

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 18.04.17
Località : Castellina in Chianti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Eselvi il Mer 23 Ago 2017 - 7:40

Ecco la foto dei sacchi
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Eselvi
Utente
Utente

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 18.04.17
Località : Castellina in Chianti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da MaX il Mer 23 Ago 2017 - 20:23

Perfetti per il lavoro che devono fare.
Di scambio ce n'è fin che mai!
Tieni presente che si possono riempire ancora almeno del 25%, naturalmente compatibilmente con il volume utile del canner.
Hai detto che hai visto comparire e sparire una contaminazione da trik ... su sterilizzato, se eseguito correttamente, non dovrebbe comparire ed ancor più su quei volumi Rolling Eyes
Dammi alcuni dati, che vedo di capire ...
Substrato?
Tempo di sterilizzazione?
Quante buste insieme?
Come hai effettuato l'inoculo?
La contaminazione era collocata sul fondo, centro o superficie della balletta rispetto al filtro?
Wink
avatar
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 46
Località : Confienza (PV)

http://top-funghi.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Simone il Mer 23 Ago 2017 - 21:01

Buona sera ragazzi !!Scusate ma il fatto del trik che appare e scompare mi interessa !
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] , sospetti un contaminazione che in qualche maniera si possa essere occultata magari all'interno del substrato e che possa presentarsi più avanti ? ciao e buna serata !!! thumbs up
avatar
Simone
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 43
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da MaX il Mer 23 Ago 2017 - 21:13

Ciao Simo, buona serata a te e a tutti gli amici del forum!
Per ora ho diverse ipotesi ma attendo ulteriori dati per dare una risposta corretta! Very Happy Wink
avatar
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 46
Località : Confienza (PV)

http://top-funghi.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Simone il Mer 23 Ago 2017 - 21:42

OK attendo sviluppi ... argomento interessante !!! grazie !! thumbs up
avatar
Simone
*Utente*
*Utente*

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 43
Località : Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Eselvi il Gio 24 Ago 2017 - 7:51

Ciao e grazie Max,
allora
Substrato: cippato di pioppo/trucioli di roverella / 10% crusca/ 1 cucchiano di gesso con idratazione di circa il 60%. Spawn 10% ( grano/truciolo) inoculato in cappa a flusso

2 Bags di circa 2.5 kg e sterilizzazione 3 ore /15psi.

Per rispondere a Simane, Lo sviluppo del tric è avvenuto dopo circa 10 giorni in maniera rapida ed aggressiva per circa 3 giorni. Poi altrettanto rapidamente il micelio del fungo ha iniziato a riconquistare substrato per poi, in circa 3-4 settimane completare la colonizzazione.

La cosa interessante è che nello stesso periodo ho inoculato un'altra bag con P. citrpileatus ed è avvenuta la stessa cosa. Ora i pleuroti stanno fruttificando molto bene.


Eselvi
Utente
Utente

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 18.04.17
Località : Castellina in Chianti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Eselvi il Gio 24 Ago 2017 - 7:56

Dimenticavo: il tric era soprattutto sulla base e sulle pareti laterali del sacco, quindi le parti più distanti rispetto ai filtri. Se sia dentro non lo so e vedrò quando leballette saranno esauste Shocked

Eselvi
Utente
Utente

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 18.04.17
Località : Castellina in Chianti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da MaX il Gio 24 Ago 2017 - 15:41

Ciao Enrico!  Very Happy
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Substrato: cippato di pioppo/trucioli di roverella / 10% crusca/ 1 cucchiano di gesso con idratazione di circa il 60%. Spawn 10% ( grano/truciolo) inoculato in cappa a flusso
Buon substrato e procedura corretta.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:2 Bags di circa 2.5 kg e sterilizzazione 3 ore /15psi.
Tempi corretti per il tipo di substrato.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:La cosa interessante è che nello stesso periodo ho inoculato un'altra bag con P. citrpileatus ed è avvenuta la stessa cosa.
Hai utilizzato lo stesso tipo di substrato e le stesse procedure per comporlo?

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Il tric era soprattutto sulla base e sulle pareti laterali del sacco, quindi le parti più distanti rispetto ai filtri.
OK, le mie supposizioni iniziano a concretizzarsi ...
La contaminazione non dovrebbe derivare dalla fase d'inoculo in cappa e dalle varie manovre conseguenti.

Lo sviluppo sul fondo e sulle pareti si innesca, in presenza di contaminazioni, per le condizioni di maggiore umidità rispetto ad altri punti della balletta.

Quelli infatti sono i punti di norma con un RH (Relative humidity) più alto. Sul fondo per la gravità e le pareti essendo rivolte direttamente verso l'ambiente esterno, presumibilmente con trascurabili sacche d'aria, facilitano il formarsi di condensa che tenderà ad essere assorbita dal substrato nei medesimi punti.
Presupposti comunque normali ed accettabili in una procedura corretta di preparazione del substrato che quindi non porterà al verificarsi di contaminazioni.

A questo punto, come hai proceduto, preparato ed inumidito il substrato prima di sterilizzarlo?
avatar
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 46
Località : Confienza (PV)

http://top-funghi.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Eselvi il Gio 24 Ago 2017 - 17:11

Ciao Max e grazie,
quindi:
il cippato messo ad idratare in un secchio con h20  x 24 h e poi lasciato a scolare x 12h
i trucioli ho fatto un calcolo partendo da una teorica idratazione di base del 10% e portati ad una idratazione del 60%( teorica .....non ho messo in forno)
-unito i materiali, aggiunta crusca....per assorbire l'eventuale eccesso di h20, aggiunto gesso e via in canner x 3 ore.
Le mie considerazioni sono:
-sono d'accordo su un possibile eccesso di umidità...ma da qui va da se che il tric era ancora vivo dentro le bags dopo 3 ore a 120 gradi:( .....o forse se lo è beccato dopo...in fase di semina
-il micelio ha qualche sistema di difesa potente....ed inducibile "on demand" anti triK.

Allego la foto della zona della bag che fino ad una settimana fa era VERDISSIMA... ( spero che sia diritta ....non so perchè me le mette sempre al contrario Shocked  Shocked )
Ciao e grazie
Enrico[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Eselvi
Utente
Utente

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 18.04.17
Località : Castellina in Chianti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da MaX il Gio 24 Ago 2017 - 18:13

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Il cippato messo ad idratare in un secchio con h20  x 24 h e poi lasciato a scolare x 12h
i trucioli ho fatto un calcolo partendo da una teorica idratazione di base del 10% e portati ad una idratazione del 60%( teorica .....non ho messo in forno)]
Sei sicuro di aver idratato completamente il substrato?
24 ore in teoria sono sufficienti, ma visto il risultato ho alcuni dubbi a riguardo.
Il cippato ed i trucioli che dimensioni medie avevano?
Hai idratato con H2O fredda o calda?
In che modo hai tenuto il substrato immerso durante l'idratazione?

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Unito i materiali, aggiunta crusca....per assorbire l'eventuale eccesso di h20, aggiunto gesso e via in canner x 3 ore.
Hai mescolato meticolosamente la crusca, senza lasciar grumi, anche piccoli?
Io personalmente, dopo aver mescolato la crusca attendo 1-2 ore rimescolo bene e poi imbusto.  Cool

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Sono d'accordo su un possibile eccesso di umidità...ma da qui va da se che il tric era ancora vivo dentro le bags dopo 3 ore a 120 gradi
Sembra impossibile, ma potrebbe anche essere! Le contaminazioni non subiscono correttamente il trattamento termico se presenti in materiale non perfettamente idratato!

Come hai collocato le buste nel canner?

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:.....o forse se lo è beccato dopo...in fase di semina.
Non credo, ma ... lo spawn era in vasetti o in bags?

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:il micelio ha qualche sistema di difesa potente....ed inducibile "on demand" anti triK.
E' la natura, l'istinto di sopravvivenza degli esseri viventi cerca di prevalere sempre!
Noi cerchiamo di riprodurre delle condizioni privilegiate per la crescita del nostro micelio, spesso dimenticando che questo è comunque "programmato" nel DNA alla competizione!
E come tutte le creature se biologicamente "giovane" è molto reattivo, vitalità che scema con l'avanzare dell'età.


P.S.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Spero che sia diritta ....non so perché me le mette sempre al contrario Shocked  Shocked
Le foto le fai con smart o tablet? Rolling Eyes
avatar
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 46
Località : Confienza (PV)

http://top-funghi.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Lonewolf il Gio 24 Ago 2017 - 22:40

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:OK attendo sviluppi ... argomento interessante !!! grazie !! thumbs up

Mi unisco a Simone nel considerare sempre più interessante e istruttivo questo dibattito shaking hands
avatar
Lonewolf
Sostenitore
Sostenitore

Messaggi : 392
Data d'iscrizione : 06.03.17
Località : Pistoia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Eselvi il Ven 25 Ago 2017 - 8:22

Ciao a Tutti,
per l'idratazione del cippato ho proceduto con acqua fredda ( relativamente direi, visto che fuori erano temperasure sui 40grad)i e tenuto immerso completamente in una federa x 24 ore. Le dimensioni erano da 2 a 7-8 cm, mentre i trucioli avevano dimensioni variabili, e cioè un pò fini assieme a una parte che assomigliavano a  riccioli di piallatura.
Se ho mescolato a sufficienza... non saprei, ma comunque per qualche minuto, in una unica soluzione e poi imbustato e messo le bags nella canner impilate e separate da piatti.
Lo spawn  era in barattoli in PP.
Le foto (brutte) le faccio con il cel
Concordo con te Max che il micelio abbia sistemi di difesa evoluti; mi interessa  il fatto che sia riuscito a " reagire" dopo  qualche giorno. Questo mi fa pensare ad una immunità adattativa piuttosto che innata. Sicuramente proverò a clonare uno di questi funghi e  un pò di micelio all'apertura delle bags per vedere poi la capacità di resistenza al TRik. Question  Question Magari è una caratteristica che una volta indotta a livello fenotipico viene tramandata alle generazioni successive??
Ciao ciao e grazie
Enrico

Eselvi
Utente
Utente

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 18.04.17
Località : Castellina in Chianti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da MaX il Gio 31 Ago 2017 - 20:43

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Per l'idratazione del cippato ho proceduto con acqua fredda ( relativamente direi, visto che fuori erano temperasure sui 40grad)i e tenuto immerso completamente in una federa x 24 ore. Le dimensioni erano da 2 a 7-8 cm, mentre i trucioli avevano dimensioni variabili, e cioè un pò fini assieme a una parte che assomigliavano a  riccioli di piallatura.
Se ho mescolato a sufficienza... non saprei, ma comunque per qualche minuto, in una unica soluzione e poi imbustato e messo le bags nella canner impilate e separate da piatti.
La procedura è corretta, la prossima volta però prova ad utilizzare acqua calda per reidratare i trucioli (55/60°C), mantenendo gli stessi tempi.
Se utilizzi crusca, mescola, attendi un oretta, rimescola e poi imbusta.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Lo spawn  era in barattoli in PP.
Hai disinfettato bene i barattoli e soprattutto la parte di chiusura del coperchio prima di inoculare?
Se sì che disinfettante hai utilizzato?

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Le foto (brutte) le faccio con il cell.
Perché dici brutte ... sono solo capovolte!  Laughing
Prova a scattare foto ruotando il cell di 90°.
Se vuoi fare dei test, per vedere cosa succede postali senza problemi su "off topic", poi sistemo e ripulisco io.  Wink

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Concordo con te Max che il micelio abbia sistemi di difesa evoluti; mi interessa  il fatto che sia riuscito a " reagire" dopo  qualche giorno. Questo mi fa pensare ad una immunità adattativa piuttosto che innata.
Sicuramente è un buon ceppo, molto vitale, sicuramente biologicamente giovane e quindi reattivo. Mi raccomando, non perdere lo strain!  thumbs up
avatar
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 46
Località : Confienza (PV)

http://top-funghi.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Linneo il Mar 5 Set 2017 - 11:51

Dibattito molto interessante. La descrizione minuziosa delle procedure e la sua analisi offrono ottimi spunti di riflessione. Bravi!
P.S.: In bocca al trichoderma non l'avevo mai sentita... Laughing
avatar
Linneo
Utente
Utente

Messaggi : 55
Data d'iscrizione : 26.04.17
Località : Pesaro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da MaX il Mar 5 Set 2017 - 20:34

Ahhhahhahaaha alien
avatar
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 46
Località : Confienza (PV)

http://top-funghi.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Shiitake...e a questo punto cosa faccio??

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum