___Sostieni il Forum___
Ultimi argomenti
» Presentazione Mirtino
Ieri alle 14:12 Da Seb

» Presentazione
Ieri alle 14:10 Da Seb

» presentazione
Sab 19 Gen 2019 - 11:07 Da Seb

» Leccinellum pseudoscabrum
Mar 15 Gen 2019 - 15:13 Da MaX

» Amanita rubescens
Dom 30 Dic 2018 - 12:03 Da MaX

» Stemonitis axifera
Sab 29 Dic 2018 - 22:05 Da MaX

» Phaeolus schweinitzii
Sab 29 Dic 2018 - 21:43 Da MaX

» Lactarius quietus
Sab 29 Dic 2018 - 21:38 Da MaX

» Tubaria furfuracea
Sab 29 Dic 2018 - 21:15 Da MaX

» Coltricia perennis
Sab 29 Dic 2018 - 21:02 Da MaX

» Panaeolus papilionaceus
Sab 29 Dic 2018 - 18:38 Da MaX

» Hydnellum compactum
Sab 29 Dic 2018 - 18:32 Da MaX

» Laccaria amethystina
Sab 29 Dic 2018 - 18:32 Da MaX

» Mycena inclinata
Sab 29 Dic 2018 - 12:54 Da MaX

» Mycena haematopus
Sab 29 Dic 2018 - 12:46 Da MaX

I postatori più attivi della settimana
Seb
 
OrtoNaturale
 
Marco100
 

Statistiche
Abbiamo 108 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Sacu90

I nostri membri hanno inviato un totale di 9521 messaggi in 842 argomenti

Lepista sordida

Andare in basso

Lepista sordida

Messaggio Da MaX il Sab 11 Nov 2017 - 22:34

Lepista sordida (Schumach.) Singer, Lilloa 22: 193 (1951) [1949]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
MaX
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 47

https://top-funghi.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Antunna il Sab 11 Nov 2017 - 22:57

Bella   foto  è bel fungo ma!!  Non intravedo differenze con la L. Nuda ,, non dirmi Max che hanno cambiato nome anche al violetto  Evil or Very Mad Evil or Very Mad
Antunna
Antunna
Utente Esperto
Utente Esperto

Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 64

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da MaX il Sab 11 Nov 2017 - 23:22

No non è Lepista nuda!! Tranquillo!!! Very Happy
Lepista sordida è simile alla Lepista nuda, si distingue da questa per un portamento meno robusto, per cromatismi più diluiti, il cappello igrofano e per l'assenza di odore aromatico intenso, diversamente fungino rancido.
MaX
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 47

https://top-funghi.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Antunna il Dom 12 Nov 2017 - 6:19

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:No non è Lepista nuda!! Tranquillo!!! Very Happy
Lepista sordida è simile alla Lepista nuda, si distingue da questa per un portamento meno robusto, per cromatismi più diluiti, il cappello igrofano e per l'assenza di odore aromatico intenso, diversamente fungino rancido.
Non posso che togliermi il cappello  , anche se in fondo in fondo il  dubbio rimane . Consideravo queste   differenze   visive   al clima  piu o meno secco /umido , ventilato o no insomma a fattori ambientali ,, come pure all'odore  (  piu o meno intenso )fosse  dovuto alla ""GIOVINEZZA"" del fungo .  Ai prossimi ritrovamenti se Dio vuole cerchero di coglierne  le differenze , Grazie Max , Bow down
Antunna
Antunna
Utente Esperto
Utente Esperto

Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 64

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Fratecipolla il Dom 12 Nov 2017 - 8:49

Quoto Claudio! Sono curioso di sapere cos'e' quello che cresce nel mio terreno tongue
Sarebbe piu' facile andare a controllare se questa sordida cresca o meno in Sardegna, cosi' in caso contrario si taglia la testa al toro Very Happy
Fratecipolla
Fratecipolla
**Utente**
**Utente**

Data d'iscrizione : 19.03.17
Età : 28

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Fratecipolla il Dom 12 Nov 2017 - 8:52

"anche l'ambiente di crescita può essere d'aiuto, L. sordida predilige prati erbosi, parchi e giardini e si insedia in ambienti atropizzati, mentre L. nuda è tendenzialmente boschiva"

Bene, mi sa che ho sempre confuso le due specie mannaggia...
Fratecipolla
Fratecipolla
**Utente**
**Utente**

Data d'iscrizione : 19.03.17
Età : 28

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da MaX il Dom 12 Nov 2017 - 15:55

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:"anche l'ambiente di crescita può essere d'aiuto, L. sordida predilige prati erbosi, parchi e giardini e si insedia in ambienti atropizzati, mentre L. nuda è tendenzialmente boschiva"

Bene, mi sa che ho sempre confuso le due specie mannaggia...
Thumbs up
MaX
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 47

https://top-funghi.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Antunna il Lun 12 Feb 2018 - 15:31

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:No non è Lepista nuda!! Tranquillo!!! Very Happy
Lepista sordida è simile alla Lepista nuda, si distingue da questa per un portamento meno robusto, per cromatismi più diluiti, il cappello igrofano e per l'assenza di odore aromatico intenso, diversamente fungino rancido.



È giunta l'ora di saperne di più Max ,,,, non dirmi che è tossica!!!! Sai,,,, non vorrei aver inseguito uno spaciatore ,,,hahahh Don't know Thumbs up
Antunna
Antunna
Utente Esperto
Utente Esperto

Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 64

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Lonewolf il Lun 12 Feb 2018 - 17:41

Penso che confondere L. sordida con L. nuda non sia un gran problema, sono entrambi commestibili (cotti), io invece vorrei sapere qualcosa di più sui cortinari che hanno un colore molto simile, e che in quanto cortinari.... mi lasciano diffidente... Puoi dirci qualcosa Max? Sono convinto che interessa a molti! Thumbs up Ciao!
Lonewolf
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Data d'iscrizione : 06.03.17

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Antunna il Lun 12 Feb 2018 - 17:58

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Penso che confondere L. sordida con L. nuda non sia un gran problema, sono entrambi commestibili (cotti), io invece vorrei sapere qualcosa di più sui cortinari che hanno un colore molto simile, e che in quanto cortinari.... mi lasciano diffidente... Puoi dirci qualcosa Max? Sono convinto che interessa a molti! Thumbs up Ciao!
Grazie Luciano ho visto alcune schede su queste le piste,, è sinceramente prima non sapevo della differenza , le ho mangiate diverse volte inconsapevolmentesenza riscontrare problemi. Ora me li sto ponendo .
Per quanto riguarda il cortinario e sufficiente vederli e confrontarli una sola volta x capirne la differenza . E macroscopica.è comunque con una persona che te le possa far notare Thumbs up
Antunna
Antunna
Utente Esperto
Utente Esperto

Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 64

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Lonewolf il Lun 12 Feb 2018 - 20:02

Se il cortinario è un pò sbiadito, la confusione è possibile, mi interessava sapere di eventuali caratteristiche distintive sicure che io non conosco Thumbs up
Lonewolf
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Data d'iscrizione : 06.03.17

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Lonewolf il Lun 12 Feb 2018 - 20:48

Ho fatto un pò di ricerche sul web: cortinarius violaceus è comunque commestibile; ha la cuticola ricoperta da fini squamette, può presentare i resti della cortina tipica del genere, e le lamelle sono spesso macchiate di polvere ruggine, dovute a sporata ocra. Lepista nuda ha lamelle viola, ma spore bianche. Una volta, tanti anni fa, quando andavo spesso a funghi, mi spiegarono la differenza ma non me ne rammentavo più, ora l'ho ritrovata, ciao! Thumbs up
Lonewolf
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Data d'iscrizione : 06.03.17

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Antunna il Lun 12 Feb 2018 - 21:13

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Ho fatto un pà di ricerche sul web: cortinarius violaceus è comunque commestibile; ha la cuticola ricoperta da fini squamette, può presentare i resti della cortina tipica del genere, e le lamelle sono spesso macchiate di polvere ruggine, dovute a sporata ocra. Lepista nuda ha lamelle viola, ma spore bianche. Una volta, tanti anni fa, quando andavo spesso a funghi, mi spiegarono la differenza ma non me ne rammentavo più, ora l'ho ritrovata, ciao! Thumbs up



Ciao Luciano il mio consiglio e di non farti tentare dal cortinario, può essere molto pericoloso e non ne vale la candela . La lepista ( per quanto mi riguarda ) e un ottimo fungo , e come hai gia scritto le differenze sono abbastanza evidenti sempreche conosci il nudo , altro che ti posso dire (sempre a mio modesto parere) i filamenti che partono dal bordo del capello al gambo , (negli esemplari giovani del cortinario) , con il tempo molto umido il capello e spesso anche il gambo sono abbastanza vischiosi oltre quella polvere rugginosa . Altre differenze te le dara sicuramente Max, . Thumbs up
Antunna
Antunna
Utente Esperto
Utente Esperto

Data d'iscrizione : 05.03.17
Età : 64

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Lonewolf il Lun 12 Feb 2018 - 22:46

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Ho fatto un pà di ricerche sul web: cortinarius violaceus è comunque commestibile; ha la cuticola ricoperta da fini squamette, può presentare i resti della cortina tipica del genere, e le lamelle sono spesso macchiate di polvere ruggine, dovute a sporata ocra. Lepista nuda ha lamelle viola, ma spore bianche. Una volta, tanti anni fa, quando andavo spesso a funghi, mi spiegarono la differenza ma non me ne rammentavo più, ora l'ho ritrovata, ciao! Thumbs up



Ciao Luciano  il mio consiglio e di non farti tentare dal cortinario,  può essere molto pericoloso e non ne vale la candela . La  lepista ( per quanto mi riguarda ) e un ottimo fungo ,  e come hai gia scritto  le differenze  sono  abbastanza evidenti sempreche conosci il nudo , altro che  ti posso dire (sempre a mio modesto parere)   i filamenti che partono dal  bordo del capello al gambo , (negli esemplari giovani  del cortinario) , con il tempo molto umido il capello e  spesso anche il gambo  sono abbastanza  vischiosi oltre quella polvere rugginosa  .  Altre differenze  te le dara sicuramente Max, . Thumbs up

Ti ringrazio, come dicevo prima diffido dai cortinari, ci tenevo a ritrovare le differenze con L. nuda proprio per evitare equivoci. C'era un vecchio detto fra i micologi: i cortinari commestibili sono tanti, ma è meglio non mangiarne mai nessuno! Thumbs up
Lonewolf
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Data d'iscrizione : 06.03.17

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da MaX il Lun 12 Feb 2018 - 23:56

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Cortinarius violaceus è comunque commestibile; ha la cuticola ricoperta da fini squamette, può presentare i resti della cortina tipica del genere, e le lamelle sono spesso macchiate di polvere ruggine, dovute a sporata ocra. Lepista nuda ha lamelle viola, ma spore bianche. Una volta, tanti anni fa, quando andavo spesso a funghi, mi spiegarono la differenza ma non me ne rammentavo più, ora l'ho ritrovata, ciao! Thumbs up
Hai detto bene Luciano, i caratteri macroscopici principali che contraddistinguono C.violaceus sono proprio questi. Io per la commestibilità ci starei cauto, sicuramente non è tossico ma rimane sempre sospetto, personalmente non lo assaggerei nemmeno, ha un odore inconfondibile, come di farmacia!
Poi la cuticola del cappello anche nei primordi al tatto risulta sempre asciutto e feltrato, solo per questo non si può confondere con L.nuda e L.sordida che di fatto è sempre liscio e simil umido.
Poi i Cortinari ricordo che in fase giovanile hanno la caratteristica e visibilissima "cortina" a protezione delle lamelle, che appena libere iniziano quasi da subito a produrre spore color ruggine. Queste ultime si poggeranno in maniera evidente sulla cortina residua e sul gambo/piede
Anche alla sezione si denotano nette differenze sia come colori, molto più intensi in in C.violaceus e lamelle nettamente differenti.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


Un altro Fungo dai colori volacei è Laccaria amethystina ma differisce così tanto, anche per le più piccole dimensioni, che è impossibile confondersi .
MaX
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 47

https://top-funghi.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Lonewolf il Mar 13 Feb 2018 - 4:19

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
Hai detto bene Luciano, i caratteri macroscopici principali che contraddistinguono C.violaceus sono proprio questi. Io per la commestibilità ci starei cauto, sicuramente non è tossico ma rimane sempre sospetto, personalmente non lo assaggerei nemmeno, ha un odore inconfondibile, come di farmacia!
Poi la cuticola del cappello anche nei primordi al tatto risulta sempre asciutto e feltrato, solo per questo non si può confondere con L.nuda e L.sordida che di fatto è sempre liscio e simil umido.
Poi i Cortinari ricordo che in fase giovanile hanno la caratteristica e visibilissima "cortina" a protezione delle lamelle, che appena libere iniziano quasi da subito a produrre spore color ruggine. Queste ultime si poggeranno in maniera evidente sulla cortina residua e sul gambo/piede
Anche alla sezione si denotano nette differenze sia come colori, molto più intensi in in C.violaceus e lamelle nettamente differenti.
Un altro Fungo dai colori volacei è Laccaria amethystina ma differisce così tanto, anche per le più piccole dimensioni, che è impossibile confondersi .

Grazie davvero per il tuo intervento Max, le foto comparative delle due sezioni sono utilissime, direi che le possibilità di confondere L. nuda alla luce di quanto è emerso sono veramente remote.
In quanto ai cortinari, sono d'accordo con te e con Claudio che è bene riconoscerli per poi lasciarli dove sono, indipendentemente dai giudizi di commestibilità che si trovano nel web Shaking Hands Ciao!
Lonewolf
Lonewolf
**Utente**
**Utente**

Data d'iscrizione : 06.03.17

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da MaX il Mar 13 Feb 2018 - 10:47

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
Hai detto bene Luciano, i caratteri macroscopici principali che contraddistinguono C.violaceus sono proprio questi. Io per la commestibilità ci starei cauto, sicuramente non è tossico ma rimane sempre sospetto, personalmente non lo assaggerei nemmeno, ha un odore inconfondibile, come di farmacia!
Poi la cuticola del cappello anche nei primordi al tatto risulta sempre asciutto e feltrato, solo per questo non si può confondere con L.nuda e L.sordida che di fatto è sempre liscio e simil umido.
Poi i Cortinari ricordo che in fase giovanile hanno la caratteristica e visibilissima "cortina" a protezione delle lamelle, che appena libere iniziano quasi da subito a produrre spore color ruggine. Queste ultime si poggeranno in maniera evidente sulla cortina residua e sul gambo/piede
Anche alla sezione si denotano nette differenze sia come colori, molto più intensi in in C.violaceus e lamelle nettamente differenti.
Un altro Fungo dai colori volacei è Laccaria amethystina ma differisce così tanto, anche per le più piccole dimensioni, che è impossibile confondersi .

Grazie davvero per il tuo intervento Max, le foto comparative delle due sezioni sono utilissime, direi che le possibilità di confondere L. nuda alla luce di quanto è emerso sono veramente remote.
In quanto ai cortinari, sono d'accordo con te e con Claudio che è bene riconoscerli per poi lasciarli dove sono, indipendentemente dai giudizi di commestibilità che si trovano nel web Shaking Hands Ciao!
Bow down Ciao!
W TCF
MaX
MaX
Admin Fondatore
Admin Fondatore

Data d'iscrizione : 11.02.17
Età : 47

https://top-funghi.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Lepista sordida

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum